FALSI AMICI IN AGGUATO: OFFICINA


Massimo: Ehi, ciao Javier, dove vai così elegante?

Javier: Vado in officina. Sono già in ritardo e sicuro che mi faranno osservazione.

Massimo: Ma scusa, perché? Non è mica orario di chiusura, hai ancora un sacco di tempo.

Javier: Ma scherzi? Tu non conosci il mio capo. Anche se sono un tirocinante, non me ne lascia passare neanche una!

Massimo: Ma scusa, cosa ti manda a fare in officina? A ritirare la sua macchina? Guarda che questo è sfruttamento.

Javier: senti Massimo, non ho tempo da perdere, sul serio. Cosa c’entra la macchina del mio capo!!!? Vado in officina a lavorare! Ti ricordi che sono avvocato e che sono qua per un tirocinio di sei mesi in quello studio di Via Moretti dove ha sede l’officina giuridica del dott. Silvestri? Chiaro adesso? E dai!

Massimo: Ma quanto sei permaloso! E tra l’altro ti manca ancora un bel po’ per parlare come Dio comanda l’italiano! Adesso ho capito! Tu vai in ufficio, e non in officina! Testa di rapa! In ufficio ci vanno gli impiegati, e in officina ci vanno i meccanici a mettere a posto le automobili, le biciclette, i motorini, le vespe, ecc. ecc. ecc.

Javier: ho capito, ma adesso vado.

Massimo: Ma… il dizionario che ti ho regalato, lo usi?

Javier: Uffa, che barba! Nessuno è perfetto.

Massimo: Evidentemente!

 

Ricordate, quindi che:

 

Officina = taller in spagnolo

Ufficio: despacho, oficina in spagnolo